DA CONSIDERARE

20 ottobre 2015

Esce il primo volume dell’opera di Martini con la prefazione di papa Francesco

Giovedì 22 ottobre esce da Bompiani, Le cattedre dei non credenti (pp 1296, 25 €), primo volume, a cura di Virginio Pontiggia, dell’Opera omnia di Carlo Maria Martini con la prefazione di papa Francesco.

Giorgio Chiaffarino ci segnala l’evento attraverso il testo del Corriere della Sera che riporta in anteprima la prefazione del papa.


25 maggio 2015

L’unità dei cristiani e papa Francesco: qualcosa di nuovo?

Trascrizione pressoché letterale, senza revisione dell’autore, della Relazione che il Pastore Paolo Ricca ha tenuto
nella Parrocchia di Gesù Redentore di Modena – Mercoledì 15 Aprile 2015.

 

 Relazione Paolo Ricca

25 maggio 2015

Cent’anni dal genocidio degli Armeni

L’amica Gabriella Uluhogian, già docente di Lingua e letteratura armena presso l’Università degli Studi di Bologna, ne parla sul sito dei “Viandanti”:

http://www.viandanti.org/?p=10472

23 maggio 2015

Riflettere sul “gender”

Gender

 

Qualche sera fa abbiamo cercato di riflettere tra noi sul tema gender, non tanto per definire o esprimere giudizi azzardati, ma per essere un po’ meno disinformati.

Proponiamo qui alcuni materiali usati per l’avvio del discorso:

14 aprile 2015

Il fondo monetario e la Grecia

Giorgio Chiaffarino propone questo testo tradotto e inviato dall’amico José F. Padova che così commenta:

«Il settimanale Die Zeit; la cui serietà e completezza nell’informare me lo rendono “prediletto”, si è occupato anche delle responsabilità di uno dei membri della cosiddetta “Troika”, il terzetto funesto che sta mandando a fondo, con la Grecia, anche le nostre illusioni sull’Europa. Non si vuole con questo minimizzare le conseguenze che una storia particolare ha inciso in una Nazione fino a meno di due secoli fa parte integrante dell’Impero Ottomano. Impressiona e fa riflettere come la Germania, che ha evitato in più occasioni il pagamento dei danni, fisici e morali, arrecati alle Nazioni conquistate e devastate con le sue terribili Guerre Mondiali, sia ora sorda e cieca di fronte alla tragedia umanitaria del popolo greco, dimenticando che i miliardi di aiuti sbandierati sono stati in gran parte destinati al salvataggio delle banche anche tedesche. I tedeschi lo sanno almeno che l’Italia ha pagato integralmente alla Grecia i danni di guerra (106 mil. di US$, valore 1938)? E se lo abbiamo fatto noi, perché loro no?»
9 aprile 2015

Eppure quei colpi mazza…

 

A colpi di mazza

 

 

 

Dal foglio di informazione parrocchiale di aprile degli Angeli Custodi, Milano:

LETTERA DEL PARROCO

8 aprile 2015

Lettera dal Niger

Chi scrive è un missionario (e amico) in Niger. Scrive una lettera alla settimana e a Giorgio questa sembrava particolare e interessante:

Pasqua armata a Niamey